Compressori Abac – Recensione dei migliori con opinioni e prezzi

Compressore AbacSe stai pensando di acquistare un compressore abac sei nel posto giusto. Con questa guida vogliamo illustrarti tutte le informazioni generali del compressore aria abac, marchio leader del settore, che potranno tornarti utili prima di scegliere il modello più giusto per te.

Conclusa la parte introduttiva, troverai anche una selezione di modelli che abbiamo scelto per aiutarti nell’acquisto, corredati di caratteristiche tecniche, pro e contro.

La versatilità dei compressori d’aria Abac:

OffertaBestseller No. 3
OffertaBestseller No. 4
Bestseller No. 5
STANLEY 1808 D200/10/24V
  • Il compressore Stanley D200/10/24V funziona senza benzina ed è molto potente.
OffertaBestseller No. 6

Non v’è dubbio che un compressore d’aria abac sia uno degli strumenti più versatili per un hobbista o un professionista che debba svolgere il proprio lavoro.

Sul mercato sono presenti diversi brand che offrono lo stesso prodotto, ma negli anni il marchio Abac si è contraddistinto per l’assoluta qualità delle componenti usate per la realizzazione dei compressori d’aria e le funzionalità implementate, senza contare il rapporto qualità prezzo difficilmente raggiungibile.

Compressore aria Abac: ecco tutto ciò che devi sapere prima di acquistare

Per poter compiere lavori di verniciatura, gonfiare camere d’aria o realizzare tutto quello che un compressore abac consente di fare è necessario valutare alcuni dati tecnici, per capire se il modello di compressore che abbiamo davanti è realmente adatto al nostro uso.

Dal punto di vista definitivo, un compressore d’aria è un utensile polivalente che ha la funzione di produrre una certa quantità d’aria, che viene compressa all’interno di un vano contenitivo, e rilasciata sotto forma di pressione variabile, secondo le necessità di utilizzo. In concreto, si tratta di uno strumento che utilizza l’energia meccanica per funzionare e la trasforma in energia pneumatica per essere usato.

La scelta del giusto compressore d’aria passa per la valutazione di alcune caratteristiche di base, che possono essere così sintetizzate:

  • quanta pressione d’aria espressa in BAR è in grado di fornire lo strumento;
  • quanta aria è in grado di comprimere, espressa in volume al minuto;
  • che potenza possiede, espressa in CV, HP oppure KW.

Abac offre un compressore per ogni esigenza!

OffertaBestseller No. 3
OffertaBestseller No. 4
Bestseller No. 5
STANLEY 1808 D200/10/24V
  • Il compressore Stanley D200/10/24V funziona senza benzina ed è molto potente.
OffertaBestseller No. 6

Quanto al primo dato, possiamo affermare che maggiore è la potenza del compressore, maggiore è l’aria che è capace di fornirci per lo svolgimento del nostro lavoro. Gli standard più comuni indicano un valore in BAR orientativo consigliato tra i 6,2 BAR e gli 8,2 BAR.

Il volume, invece, esprime la capacità del prodotto scelto di compressione dell’aria in un dato spazio di tempo e si esprime in litri per minuto. A seconda dei lavori che dobbiamo realizzare possiamo necessitare di volumi diversi, ad esempio per lavori di levigatura posso optare per un compressore a 6,20 bar per un volume da 350 l/min.

Se necessitiamo di una pistola di soffiaggio sono sufficienti 150 l/min; ma se volessimo utilizzare il compressore per entrambe le funzioni ipotizzate nel nostro esempio dovremmo verificare che il modello che abbiamo scelto sia all’altezza della somma di entrambe le capacità richieste: quindi nel nostro caso 350 l/min + 150 l/min = 500l/min + 30%, a 6,20 BAR. Di norma si aggiunge il 30% in più al risultato della somma per una valutazione più corretta.

A questo dato si aggiunge la potenza del motore che va calibrata a seconda del tipo di lavoro da svolgere, tenendo presenti anche i volumi di cui abbiamo bisogno. In genere, i compressori sino ai 2 CV di potenza sono di modeste capacità, e sono indicati per lavori di piccole verniciature, gonfiaggi di materassini o palloni di piccole misure. La potenza fino ai 4 CV è il miglior compromesso per lavori di media entità che hanno natura semi professionale e richiedono macchine più affidabili. Se superiamo di potenza i 4 CV, invece, entriamo nella fascia di compressori d’aria professionali.

Le considerazioni finali per scegliere il compressore d’aria Abac più giusto per te

Fatte le dovute premesse, siamo certi che adesso sarai in grado di capire se tra i modelli che abbiamo selezionato per te c’è quello che possa fare al caso tuo, ma prima di lasciarti alla lettura delle specifiche di ogni prodotto vogliamo riepilogare alcune considerazioni finali.

Se necessiti di svolgere lavori di verniciatura occasionale puoi orientarti sui compressori da 24 litri che hanno una capacità media ma adeguata. Riteniamo che un compressore d’aria da 100 litri sia più indicato per un laboratorio professionale che necessita di grandi volumi d’aria e risultati più performanti.

Sotto il profilo della emissione dei rumori, ti ricordiamo che è importante valutare il luogo dove svolgerai i tuoi interventi. Se hai a disposizione un luogo al chiuso ben coibentato, non porti limiti, ma se necessiti di uno strumento più silenzioso per il fai da te, opta per un motore meno potente che garantisce basse emissioni di rumore durante l’uso.

Recensione con prezzi dei migliori compressori Abac:

Compressore Abac migliore

  • Abac Pole Position B20 – 24 litri

Tra le selezioni che abbiamo scelto per voi non poteva mancare il compressore abac 24 litri Pole Position B20 2HP 230V Baseline, che ha dalla sua un ottimo compromesso qualità prezzo.

Può essere considerato uno strumento discreto che serve degnamente sia l’hobbista, che svolge lavori amatoriali, che il professionista che necessita di prestazioni più avanzate. Presenta una struttura solida e compatta, con dimensione da 610x310x580mm, e una notevole performance in emissione.

Il peso è ridotto ai soli 24 kg in totale. La qualità dei materiali con i quali è stato costruito è di elevato standard e le finiture sono impeccabili. Altro elemento di punta di questo prodotto è la semplicità d’uso grazie alla sua leggerezza complessiva, infatti può essere utilizzato anche da mani meno esperte.

Risulta utilissimo per soffi compressi, verniciature di superfici e gonfiaggi di elementi d’aria di piccola entità, in ambito principalmente domestico. La capacità del compressore abac 24 lt è abbastanza utile, ma se preferisci c’è anche la versione compressore abac 25 litri leggermente più potente.

Se necessiti di un prodotto più professionale invece puoi optare per il compressore abac 100 litri, notevolmente più performante di questo, se necessiti invece di una via di mezzo valuta anche il compressore abac 50 lt. L’aria aspirata di questo modello ha una capacità di 190 lt/min. Anche il motore si presenta con una potenza di tutto rispetto 2HP – 1.5 KW con un RPM da 2850 giri al minuto.

Le caratteristiche positive possono riassumersi nella leggerezza, economicità e facilità d’uso, ma risulta poco performante nei lavori di verniciatura professionale. L’alimentazione è da 230 V – 50 Hz. La pressione massima nominale che riesce a sostenere è di 8 bar.

Se necessiti di uno strumento versatile questo è quello giusto, considerato anche il fatto che ABAC è un marchio leader nella produzione di compressori di alta qualità.

  • Abac Pole Position L20 – Miglior modello

Abac 4116023464 – Compressore Pole Position L20 salvaspazio 024L
  • Flusso di aria creato 10 m³/h, potenza massima: 1,5 HP.

Il compressore Di Abac 4116023464 Pole Position L20 salvaspazio da 024L sicuramente un prodotto da menzionare tra i migliori compressori per lavori hobbistici. Presenta una lubrificazione ad olio minerale codificata SAE 40 e possiede un tubo di controllo che si inserisce ed estrae dal corpo fisso con facilità, evitando usure temporali e inutili spargimenti di potenza.

Nel complesso risulta di semplice utilizzo e di facile trasporto e queste due caratteristiche lo ergono certamente ad uno dei migliori prodotti venduti sul mercato di fascia entry level. Sotto il profilo strutturale, presenta una pecca relativa alla lunghezza ridotta del cavo elettrico, che ne limita notevolmente i movimenti d’uso, tuttavia il problema può superarsi con l’ausilio di una prolunga che agevoli l’emissione di corrente.

Quanto alla capacità, ti ricordiamo che se necessiti di un modello più potente di questo puoi sempre optare per un compressore 50 lt abac, che risulterà più efficace in lavori più complessi. Altra rilevazione importante è che durante le fasi di soffiaggio prolungato il prodotto tende ad emettere rumori più accentuati che potrebbero disturbare le operazioni in corso.

Tolte queste due limitazioni rimane un buon prodotto per lavori amatoriali di base. In caso di necessità più avanzate consigliamo il compressore abac 50 litri.

  • Compressore Abac CL1 Start 015 – Portatile

Il modello di Compressore Lt 6 HP 1,5 CL1 Start 015 è un altro prodotto consigliato per piccoli lavori domestici, di tipo hobbistico o professionale. La sua migliore performance è identificata nei lavori di gonfiaggio di pneumatici di auto o ruote di biciclette, palloni e piccole camere d’aria.

La pressione che è in grado di erogare viene gestita da un gruppo pompa con struttura monocilindrica, che si attesta sugli 8 bar di potenza. Presente anche un doppio manometro che controlla l’entità della pressione. L’elemento di punta di questo modello è certamente il numero di giri, è in grado di raggiungere i 2850 giri al minuto, un numero abbastanza consistente in rapporto ad altri modelli della sua categoria.

La struttura è ben corazzata da una carenatura in materiale plastico che risulta utile nelle fai di trasporto per la protezione da eventuali urti. Facile da utilizzare, non è particolarmente pesante, anzi piuttosto maneggevole. Durante l’utilizzo non si attestano particolari intoppi e si può notare una certa stabilità complessiva data dalla presenza di 2 manometri appositamente installati.

Nel complesso è un prodotto consigliato per lavori esclusivamente domestici o leggermente più avanzati.

Leave a Reply