Kit idrogeno per auto: Ecco la guida alla scelta con classifica TOP3 dei migliori

 

Kit idrogeno per autoIl rinnovamento di impieghi riguardanti strumenti di uso quotidiano, è un concetto associato alla tecnologia che, con continui aggiornamenti, concretizza i cambiamenti della società.
Aggiornare è il comportamento che muta in meglio strumenti, prestazioni o rendimenti.

L’innovazione pertanto tende a ottimizzare le condizioni vitali degli individui.

Da questo assunto abbiamo voluto creare una guida che spiegasse in modo semplice le prerogative dei kit a generazione di idrogeno per auto, selezionandone infine i tre migliori presenti sul mercato.

Il Kit che genera idrogeno per auto, è un impianto capace di produrre, avendo come base l’acqua, il gas per autotrazione: l’ossidrogeno (HHO).

Adoperando quest’ultimo come preziosa aggiunta al combustibile predominante del mezzo, benzina come gasolio, ci si metterà nelle condizioni di usufruire di moltissimi vantaggi che andremo in seguito ad analizzare.

Le problematiche generate dall’uso del carburante per autotrazione

I vari studi di settore hanno valutato le criticità connesse all’utilizzo del semplice carburante, esaminando le problematiche maggiori collegate ai sistemi di trasporto con metodo tradizionale.

Il primo punto da considerare è il maggior grado d’inquinamento, favorito dagli scarichi nocivi dei veicoli.

A tale questione vogliamo subito aggiungere il problema economico: il costo ormai esorbitante della benzina diventa un carico notevole per i budget destinati alle spese fondamentali, così come le imposte per poter usufruire delle zone ZTL che esistono con l’intento di abbassare il livello di inquinamento dell’aria.

Terminiamo sapendo di non aver elencato tutti i fastidi relativi: dalla scelta vincolata del mezzo per spostarsi e che deve aderire a determinate prerogative per transitare in alcune zone, ai limiti per parcheggiare le vetture.

Si sono quindi identificate le problematicità per arrivare a immettere sul mercato soluzioni di miglioramento.
Si è giunti a dover esaminare le proposte di soluzioni alternative, puntando sull’adeguatezza di metodi validi e sicuri.

La concretizzazione di approfondite analisi protratte nel tempo sembra proprio essere l’utilizzo del generatore HHO per auto: anni di impegnative indagini e sperimentazioni hanno portato a una risposta veramente adeguata.

Rendere efficienti i veicoli

Il conferimento di una maggiore funzionalità e praticità si basa sull’idea di consumare una minor quantità di carburante.

Benzina e diesel sono carburanti definiti inefficienti: un’alta percentuale di entrambi resta non combusta e, questo fattore, crea un degrado della qualità dell’aria che respiriamo.

L’idrogeno favorisce una combustione più svelta e importante: per merito di questo si coadiuva il bruciare completamente l’intero contenuto di combustibile che viene accolto dal motore.

L’ossidrogeno è invece capace di provvedere alla vostra automobile, offrendo ottimizzi delle prestazioni e riducendo la necessità di schiacciare sul pedale dell’acceleratore: si utilizzerà, in questo modo, una quantità molto più bassa di carburante, con la garanzia di transitare alla stessa velocità di marcia.

Come funziona il generatore di idrogeno per auto

Il combustibile integrativo a celle di idrogeno lavora per elettrolisi: scomponendosi nel gas H2O biatomico (generalmente conosciuto come HHO) produce ciò che è noto come gas di Brown, il cui fondamentale componente è l’idrogeno.

Il gas HHO passa al motore per mezzo del condotto di aspirazione, accedendosi con l’ossigeno dentro le camere di scoppio.

Per capire come faccia l’idrogeno immesso nel motore a contribuire all’aumento dei chilometri percorribili per litro, è utile comprendere l’andamento a combustione del carburante e in quale modo venga utilizzato dal motore.

Essendo formato da catene di idrocarburi, il carburante presenta sette atomi di carbonio e 16 di idrogeno.

Nei normali motori a combustione interna si brucia una catena così riassumibile: C9H20.

Miscele di questo peso sono adoperate come carburante perché appaiono in condizione liquida, sono semplici da stivare e spostare.

Per poter creare combustione, la benzina deve mischiarsi con l’aria e giungere al motore attraverso il canale di aspirazione: da qui viene pressata e infiammata producendo il moto.

  • Esaminiamo dettagliatamente come opera il filler composto di ossidrogeno

Queste spiegazioni estremamente tecniche sono utili per capire che, i motori a combustione interna, già infiammano idrogeno e ossigeno.

Il sostanziale miglioramento risulta per merito della presenza di idrogeno: immesso dal Kit di generatore HHO nell’aspirazione, elimina l’atomo di carbonio, massima causa di ostruzione, insufficiente resa, produzione di agenti inquinanti e persino del malfunzionamento del comparto motore, soprattutto se il veicolo ha percorso una grande quantità di chilometri.

L’aggiunta di idrogeno favorirà l’espulsione anche del carbonio già presente nel combustibile primario.

  • Riduzione temperatura motore

I test, applicati per analizzare i motori diesel su cui il KIT è stato montato, hanno evidenziato una diminuzione delle temperature dei gas di scarico: dato estremamente importante per la funzionalità del motore.

  • Riduzione dei costi

L’impiego del sistema consentirebbe di raggiungere le medesime efficienze e vantaggi della marmitta catalitica, andando ad abbattere i costi di mantenimento delle auto.

I benefici dell’impiego del kit di generatore di idrogeno

Desideriamo quindi riassumere in un elenco, tutte le positive particolarità riscontrate da chi già ha installato il kit Idrogeno per auto:

  • Un rilevante risparmio economico (mediamente si percorre, con il Kit installato, un chilometro spendendo il 50% in meno, confrontata la spesa per motori funzionanti a solo diesel o benzina).
  • Ci permette di avere un occhio di riguardo per la situazione ecologica (con il kit si riducono in maniera elevata le fuoruscite di resti alteranti l’aria).
  • Non implica variazioni del motore e del mezzo sul quale si procede e niente va a disturbare il lavoro della centralina del mezzo.
  • Il basso inquinamento prodotto, offre alle macchine l’eliminazione dei confini di traffico urbano.
  • Il Kit generatore di idrogeno richiede un semplice montaggio ed è adattabile a qualsiasi mezzo.
  • Permette di sostare senza vincoli quando: prendendo ad esempio le auto a funzionamento Gpl, il parcheggio è limitato alle zone esterne o nei sotterranei dei garage, non superando il primo piano.
  • Il montaggio del Kit non prevede assolutamente che vengano apportate modifiche di nessun tipo al motore, senza nessuna interazione con la centralina dello stesso.

Classifica top3 dei migliori kit di idrogeno per auto

Kit idrogeno per auto migliore

 

Dopo aver analizzato i punti di forza di questo relativamente nuovo sistema di guida, abbiamo voluto ricercare i migliori Kit a idrogeno per auto e segnalarvene le caratteristiche.

  • Kit hho idrogeno DC2000 – Miglior kit di idrogeno per auto

Nonostante il costo inferiore, questo kit idrogeno per auto, presenta caratteristiche di alto livello: il risparmio di carburante arriva a superare il 40% e concede la massima resa anche su motori da 1400cc a 2400cc.

La cellula secca a idrogeno da 21 piastre, è costruita in solido acciaio inossidabile che preserva il prodotto nel tempo.Il kit è completo di tutti gli accessori necessari per l’installazione con il pratico manuale di istruzioni in italiano (anche usufruibile su Ebook);
La salvaguardia dell’ambiente è maggiormente tutelata da una significativa riduzione delle emissioni (CO, NoX).

  • DiLiBee

Come alternativa ai due modelli di idrogeno prima descritti vi è questa versione, che permette di ottenere un risparmio economico e soprattutto di svolgere un’installazione rapida sul veicolo.

Altro aspetto chiave che deve essere necessariamente tenuto a mente riguarda il fatto che questa versione gode di prestazioni ottimali offrendo, al contempo, un risparmio economico non indifferente, tramutando quindi il veicolo in un mezzo che consuma poco carburante anche durante i lunghi viaggi.

  • BEC 1500

Pratico da installare questa versione offre un risparmio del carburante pari al 55 percento, con una riduzione dell’emissione di Co2 del 35%, offrendo quindi l’opportunità di tutelare completamente l’ambiente e favorendo anche la pulizia del sistema di circolazione dello stesso veicolo.

Altro aspetto chiave da considerare è rappresentato dalla compatibilità di questo modello con i vari motori: il massimo della cilindrata che può essere supportato è pari a duemila cavalli, quindi anche i veicolo di grossa cilindrata potranno sfruttare al meglio questo tipo di strumento.

Da sottolineare come il suddetto strumento si configura per essere incredibilmente silenzioso e permette di migliorare la prestazione dello stesso nel lungo termine.

Ulteriori vantaggi dell’idrogeno utilizzato come carburante

  • L’idrogeno non inquina. Come effetto della combustione avremo il risultato di produrre unicamente acqua.
  • L’idrogeno si produce in modo estremamente economico, se confrontato alle lavorazioni di petrolio.
  • L’idrogeno è sicuro, più di qualsiasi altro combustibile come benzina, gasolio, propano o gas naturale.
  • L’idrogeno è un aiuto concreto per il futuro del nostro pianeta: coadiuva a prevenire l’esaurimento dei combustibili fossili.
  • L’idrogeno viene prodotto in loco: in questo modo non si avrà la necessità di doverlo trasportare o impegnarsi in lunghe operazioni di stoccaggio.
  • I Kit di produzione di idrogeno permettono di ridurre il consumo dato dal carburante dell’auto o di qualsiasi veicolo o macchinario che monti un motore a combustione: l’ idrogeno puro prodotto viene direzionato verso la zona di combustione del motore, attraverso il condotto di aspirazione dell’aria, in modo assolutamente sicuro.

Sempre in piena sicurezza si mescolerà con i combustibili fossili come benzina, gasolio o GPL.

L’idrogeno, in questo modo, provocherà l’aumento del numero di ottani aria/carburante, obbligando il combustibile a bruciare quasi interamente.

Abbiamo voluto ribadire questi passaggi per affermare che, pur aumentando le prestazioni del motore e riducendo drasticamente la quantità d’immissione di agenti inquinanti emessi dallo scarico, il Kit di generazione idrogeno sia assolutamente sicuro se adoperato nel modo più adatto.

Leave a Reply